Masa Cannucapio

"Masa Cannucapio è la dimostazione che gli uomini non sono tutti uguali. Nemmeno davanti al dio."
Il boia Ferdinando, durante la pausa pranzo

Cose stabilite

  • capitale del Regno di Gramaglia
  • dominata dalla famiglia reale, i Crivalli
  • sede principale del Culto del Re, una religione monoteistica che proclama il primato della famiglia reale come unico e vero dio (gli altri dei pagani sono considerati inferiori e/o falsi dei)
  • sebbene non esplicitamente vietati, ci sono pochissimi (quali?) templi di altri dei in città. Per mantenerli, i rispettivi culti devono pagare tasse altissime
  • la città è molto fortificata, e strutturata a cipolla
  • la parte più antica è la masa originale (masa sta per masseria, cascina murata), che già costituiva un piccolo borgo quando Fedro Crivalli vi mise piede. Il borgo vecchio è oggi circondato da mura, alcuni palazzi sono stati abbattuti, molti son stati modificati. Qui si trova la reggia ed il tempio principale del Culto del Re.
  • la città vera e propria si sviluppa fuori dalla masa originale, entro un secondo, ampio recinto di mura
  • fuori dalle mura esterne c'è il pomerio, un perimetro senza edifici, senza alberi, senza campi coltivati. L'area è tenuta libera per scopi difensivi
  • fuori dalle mura, a distanza variabile dalla città (ma mai a più di un giorno di cammino) ci sono una serie di torri e rocche, alcune integre, molte in rovina o incomplete. È tradizione che un nuovo re faccia costruire una nuova torre (in realtà è lo spirito di Fedro Crivalli, ossessionato dalla sicurezza della città, che non dà requie al re di turno finchè non inizia una costruzione). Il piano a lunghissimo termine è di dotare la città di un nuovo perimetro murario, che collegherà almeno alcune delle torri. Ad ora le torri sono usate come avamposti militari e di controllo del territorio (alcune sono connesse da mura e camminamenti)
  • una delle torri esterne, Rocca del Lauro, è la prigione reale. Non conviene mantenere un sistema di detenzione in senso moderno, quindi gli imprigionati sono tali sostanzialmente per vendetta. Spesso i prigionieri vengono fatti marciare dalla Rocca al centro della città, solo per essere torturati in pubblica piazza e poi ricondotti alla Rocca
  • in città è presente il contingente più corposo di guardie reali esistente nel regno. Le guardie hanno anche funzione di mantenimento dell'ordine pubblico, oltre che di difesa della città
  • la città è il punto d'arrivo della strada del sale, che collega Masa Cannucapio a Brando. Prima di arrivare in città la strada passa attraverso il Chiodo, un posto di blocco fortificato che dove vengono controllate le merci ed esatte le gabelle. Il passaggio attraverso il Chiodo è praticamente obbligato per carri e carovane, mentre a piedi è possibile fare un lungo giro ed evitarlo

Cose da stabilire

  • tutti i link di questa pagina che non portano a niente
  • cose noiose di logistica (numero di abitanti, un'idea del commercio)
  • un po' di personaggi illustri, come minimo l'attuale re e un po' di corte
  • la gestione della giustizia, leggi peculiari, metodi di tortura, di esecuzione
  • una volta messo giù il culto del re, ci saranno ripercussioni su Masa Cannucapio (es chi sono i preti? che influenza hanno?)

Masa Cannucapio

Vene ne1s0n